CONFIDA premia il comune di Latronico: “Vending Sostenibile”

In Senza categoria

Lo sviluppo sostenibile del territorio viene considerato come un tipo di incentivo economico compatibile e rispettoso della salvaguardia ambientale allo scopo di potenziare il settore finanziario senza provocare danni all’eco-sistema; a tal riguardo si parla di “green economy” che è una forma di economia sostenibile.

Tale progetto è nato in seguito al progressivo esaurimento delle risorse energetiche dell’universo che hanno portato ad una sempre maggiore sensibilizzazione delle autorità competenti nei confronti di tutte le problematiche ambientali.

Lo sviluppo sostenibile del territorio collega dunque la valorizzazione e la tutela delle risorse naturali alle problematiche economiche e finanziarie, per soddisfare i bisogni delle popolazioni soprattutto proiettati nel futuro.

La sostenibilità dello sviluppo è incompatibile con qualsiasi forma di degrado ambientale ed in particolare con le risorse naturali esauribili.

Che cosa si intende per Vending Sostenibile

Il Vending Sostenibile si occupa principalmente delle problematiche inerenti alla sostenibilità della distribuzione automatica, in rapporto a differenti aspetti come la gestione dell’energia impiegata, le dinamiche dei trasporti, l’impiego di tecnologie sempre più avanzate ma che devono mantenere un basso impatto ambientale, fino ad arrivare alla scelta dei prodotti da commercializzare e soprattutto al destino dei rifiuti prodotti.

La consapevolezza di agire secondo una filosofia di Vending Sostenibile ha portato molte aziende a rivedere numerosi aspetti produttivi adeguandoli ai presupposti di rispetto dell’ecosistema mediante una vasta serie di iniziative mirate e di progetti innovativi.

Confida, attraverso il progetto “Vending Sostenibile”, ha deciso di raccogliere le varie esperienze al riguardo, mettendole poi a disposizione dell’intero sistema di vendita mediante distributori automatici, per creare una piattaforma operativa comune ed incominciare un percorso condiviso.

Partendo da tale progetto ha avuto origine la formulazione di un codice etico per il settore della distribuzione automatica che ha lo scopo di regolamentare gli interventi dei singoli operatori in un’ottica globale.

Che cos’è il premio Vending Sostenibile

Il premio Vending Sostenibile è stato istituito due anni or sono da Confida nell’ambito del progetto Vending Sostenibile, per il quale lavora una Commissione costituita da numerose aziende del settore distribuzione automatica, che si sono rese disponibili per approfondire e divulgare le tematiche inerenti alla sostenibilità del vending e per ricercare sempre nuove soluzioni ecosostenibili e green.

Per dare maggiore visibilità al progetto e per promuovere la sua divulgazione, Confida ha creato il portale www.vendinsostenibile.com in cui è possibile trovare oltre 40 best-practice di vending sostenibilità.

Il Comune di Latronico ha vinto il premio Vending Sostenibile

Il Comune di Latronico in provincia di Potenza è stato insignito del premio “Cresco Award Città Sostenibili” relativo all’anno 2018, consegnato a Rimini relativamente all’impegno dei comuni italiani sullo sviluppo sostenibile del territorio.

Tale premio svolge la finalità di valorizzare le spinte innovative dei vari comuni italiani per lo sviluppo sostenibile del territorio, nell’assoluto rispetto e salvaguardia di tutte le risorse ambientali.

Il comune di Latronico, grazie al progetto “Banca del Riccio”, è stato in grado di vincere il premio Vending Sostenibile promosso da Confida; le motivazioni che hanno portato a tale onorificenza sono ricollegabili all’utilizzo di tecnologie di vending rispettose dell’ambiente e della salute dei consumatori.

Il comune di Latronico ha installato infatti due stazioni automatiche di conferimento che offrono degli eco-punti del valore nominale di otto centesimi ciascuno, cumulabili e da usare presso numerose attività commerciali aderenti al progetto, in cambio del deposito di rifiuti differenziati correttamente.

Con tali macchinari, funzionanti con alluminio e materiali plastici di tipo HDPE e PET, è stato possibile incentivare notevolmente il riciclo dei rifiuti, con conseguenti tangibili benefici agli utenti.

Con tale progetto, il comune di Latronico è stato in grado sia di valorizzare il settore di vendita tramite distributori automatici, sia di potenziare il “reverse vending” che consente il riciclo dei materiali plastici.

Che cosa sono le reverse vending machine

Le reverse vending machine rappresentano il primo passo verso un più ampio progetto di sostenibilità ed offrono ai consumatori l’opportunità di ricevere denaro in cambio del riciclo corretto dei rifiuti, attraverso un efficace sistema che valorizza l’operato dei consumatori.

Materiali plastici ed alluminio, se eliminati in maniera adeguata, possono avere una seconda vita e venire utilizzati per produrre oggetti simili senza l’impiego di nuove materie prime; questo fatto offre un duplice vantaggio poiché da un lato minimizza l’inquinamento ambientale e dall’altro consente un notevole risparmio in termici economici.

L’innovazione di questi macchinari è quella di affiancare all’apparecchio distributore anche un compattatore di rifiuti che, in base a specialistiche prestazioni, è in grado di accreditare un importo a chi effettua un corretto smaltimento dei rifiuti, contribuendo a creare un modello virtuoso in ambito economico nel rispetto della sostenibilità ambientale.

Il reverse vending sfrutta le innovative tecnologie smart applicate ai distributori automatici e, da un iniziale coinvolgimento di strutture pubbliche, sta attualmente diffondendosi anche al settore privato, sempre più sensibilizzato alle problematiche della sostenibilità del vending.